in

102 milioni di euro per lo sport

Obiettivo la riqualidicazione delle periferie, contro il degrado urbano e l'emarginazione

Il Fondo Sport e Periferie punta a migliorare l’inclusione sociale e la sicurezza urbana di zone disagiate 

Qualche giorno fa abbiamo sottolineato come la Regione Emilia Romagna si fosse distinta approvando finanziamenti per 21 milioni di euro a favore dello sport, nel periodo 2024-2026. 

Ora anche il governo interviene in modo significativo per oltre 100 milioni con l’obiettivo di riqualificare le periferie di comuni che versano nel degrado comportando disagi e problematiche sociali che colpiscono la popolazione, in particolare i più giovani.

Un intervento sicuramente di alto valore sociale che si rivela facilitatore di inclusivita’ e dalle ricadute positive per la cittadinanza in aree oggi condizionate da pensanti criticità. Ne guadagnerà anche la pratica sportiva, contribuendo così a combattere la serenità.Questo quanto riporta Italia Oggi enfatizzando la notizia dello stanziamento di 102 milioni di euro.

PIÙ DI 100 MILIONI DI EURO PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE NEI COMUNI

 Disponibile sul sito del dipartimento dello sport, infatti, il decreto del ministero per la ripartizione delle risorse del “Fondo sport e periferie” edizione 2024Un investimento, spiega il ministro Abodi, che ha la finalità di ridurre, in zone di degrado urbano, situazioni di emarginazione e di disagio psicofisico nonché di migliorare il contesto ambientale, l’inclusione sociale e la sicurezza urbana

Stanziati un totale di 102 milioni di euro, così suddivisi:

– 37 milioni per finanziare, nell’ambito dell’avviso sport e periferie 2023, circa ulteriori 55 interventi a favore di comuni con popolazione fino a 100.000 abitanti, che, pur risultando idonei, non hanno beneficiato del finanziamento nel 2023 per esaurimento delle risorse

– 65 milioni per il nuovo avviso sport e periferie 2024, destinato ai comuni con popolazione superiore a 100.000 abitanti

Scritto da redazione