in ,

30 minuti di esercizi, ogni movimento conta (Polo della Salute Method)

Gerardo Ruberto, guida di Movimento per la Salute Method, dà qualche suggerimento sui buoni propositi "motori" 2024

I buoni propositi per il nuovo anno: Gerardo Ruberto lancia un significativo pensiero social che si rivolge ai sedentari e ai meno motoriamente attivi

Il ruolo propositivo, educativo e di sensibilizzazione di chi condivide ed è spinto dalla missione di fare crescere la cultura del movimento per la salute delle persone, non viene mai meno, anche quando la maggioranza si sta godendo le festività del periodo e qualche giorno di vacanza.

Il libro di Gerardo Ruberto

Gerardo Ruberto, con Polo della Salute Method, è attivissimo sui social e in altre modalità, come attesta il suo libro “Prima la salute”. Avendo il privilegio di godere puntualmente di suoi articoli e consigli nelle testate coordinate da wbox, abbiamo fatto nostro un suo pensiero social pubblicato il 3 gennaio.

Merita di essere letto, metabolizzato e condiviso da tutti coloro che operano nel settore:

NEWSLETTER: SALUTE E MOVIMENTO FISICO

Aggiungere o reintegrare l’attività fisica nella routine regolare è in cima alla lista delle cose da fare per il 2024 di molte persone.

È gennaio: è giunto il momento di fare liste di obiettivi futuri, giusto? 

È una tradizione annuale. Liste della spesa, elenchi di cose da fare, elenchi di chi è stato più cattivo con noi, elenchi di chi è stato più carino con noi, etc.

Insomma, elenchi di cambiamenti che tutti decidono di apportare nel nuovo anno. 

Secondo la rivista Forbes, quasi la metà delle persone che decidono nuovi propositi per il nuovo anno citano il miglioramento della forma fisica come obiettivo principale per l’anno.  

Aiutiamo le persone a riprendere o ad iniziare a “muoversi”: abbiamo una quantità di potenziali utilizzatori del fitness/wellness che aspettano lo stimolo giusto per iniziare.

L’iniziativa che il Polo della Salute propone è “30 minuti di esercizi, ogni movimento conta” per fare prevenzione attraverso l’esercizio fisico.

Scritto da redazione