in , , ,

Attività fisica: un mercato in forte espansione

Il report del Global Wellness Institute 2023

Dal report 2023 di Global Wellness Institute una conferma che sull’attività sportiva, palestre e piscine incluse, possiamo scommettere oggi e nei prossimi anni. Purché sappiamo interpretare i trend e i veri bisogni della popolazione

Forse non sarebbero necessarie certe conferme, ma avere una riprova di come il nostro settore sia in una ritrovata salute e abbia un potenziale ragguardevole, dovrebbe rafforzare le nostre convinzioni.

Oltre alle convinzioni, per cavalcare l’onda e sfruttare al meglio la spinta che la stessa onda determina, servono però anche la capacità di innovare, di cambiare modelli ormai superati e rivoluzionare servizi ed offerta per incontrare le attese non solo della clientela che già viene in palestra e piscina ma, in primis, dei sedentari e di chi fino a ieri ha fatto scelte diverse.

Che la fitness industry su scala globale stia volando, come attestano i tanti articoli sul tema riportati anche su wbox.it, è ben noto a tutti (o quasi); che le piscine pubbliche abbiano ritrovato il grande slancio che mancava dal triennio tremendo delle crisi susseguitesi, lo dicono i numeri in costante incremento e il ridimensionarsi, almeno in parte, dei costi energetici.

Però per proseguire su questa strada maestra e inanellare nuovi successi servono anche un’attenta analisi del contesto in cui ci muoviamo (interessante anche la recente indagine del Censis su cui torneremo presto) e una verifica dei dati attuali e in proiezione che il nostro comparto esprime oggi, valutando parallelamente le sue prospettive nei prossimi anni.

Il breve articolo di Anthony Vennare, fondatore di Fitt Insider, ci aiuta a comprendere meglio la fotografia attuale e in prospettiva del mercato dell’attività fisica, considerato in tutte le sue componenti secondo dati aggregati: complessivamente, entro la fine il 2027, supererà in modo deciso il volume d’affari di 1,4 trilioni di dollari

IL MERCATO DELL’ATTIVITÀ FISICA È IN PIENA ESPANSIONE

• Il settore è cresciuto del 14,3% dal 2020-22.
Ora ha un valore di 976 miliardi di dollari, il 111% del suo livello del 2019.
• Si prevede che l’attività fisica varrà 1,4 trilioni di dollari entro il 2027.

Oltre alle palestre, il Global Wellness Institute suddivide il settore in sei settori: fitness, movimento consapevole, sport ricreativi, tecnologia, abbigliamento e attrezzature.



La tecnologia per il fitness, compresi i dispositivi indossabili e le app per l’allenamento, è cresciuta più rapidamente, diventando un mercato a sé stante da 64 miliardi di dollari.

Subito dopo, abbigliamento/calzature e attrezzature hanno superato i valori pre-pandemia, rispettivamente per un valore di 372 miliardi di dollari e 137,5 miliardi di dollari.

Nel frattempo, il mercato del fitness da 121 miliardi di dollari deve ancora riprendersi completamente. Ma è interessante notare che i tassi di partecipazione al fitness sono aumentati.



Quindi, sebbene la spesa complessiva sia diminuita, è probabile che i contenuti di fitness siano diventati più convenienti tramite piattaforme omnicanale e digitali.

La domanda di stili di vita attivi rimane elevata, ma i vari brand leader potrebbero dover ripensare i loro modelli di business per essere protagonisti e non segnare il passo.

Scritto da Marco Tornatore