in , ,

Cresce il piacere dello sport outdoor

L'outdoor, in tutte le sue declinazioni, sta trovando una diffusione crescente e inarrestabile ph freepik

Il ritorno rilevante nelle palestre e nelle piscine vede parallelamente ancor più persone preferire l’attività fisica all’aperto che, per estensione, raggiunge picchi immergendosi nella natura montana o meno

Lo rivela una ricerca dell’Outdoor Industry Association, osservatorio credibile ancorchè interessato a dare risalto al gradimento crescente per lo sport all’aria aperta. Un trend non ignorato dalle palestre e piscine più attente che, al di là delle proprie attività istituzionali e di riferimento, hanno allargato percorsi, attività e offerta all’outdoor integrato o meno con le proposte indoor. Una tendenza che prevale su scala globale, come attesta l’indagine della menzionata associazione americana, di cui fa un sintetico riepilogo Fitt Insider.

Anche il fitness all’aperto risulta piacere a molti ph freepik

Ovvio che per le piscine, con la bella stagione, l’outdoor diventa un richiamo all’acqua irresistibile, con picchi stagionali di crescita che suggerirebbero di trovare soluzioni anche per la stagione fredda: le aree termali, in tal senso, godono di un vantaggio ineguagliabile, offrendo attività all’aperto per tutto l’anno – magari riducendo le temperature che il termalismo tende ad assicurare su valori poco compatibili con l’esercizio fisico.

Ma l’outdoor, merceologicamente inteso, afferisce ad un’industria ben più allargata dove campeggio, escursioni, attività invernali sulla neve la fanno da padroni.

LA PARTECIPAZIONE AGLI SPORT ALL’ARIA APERTA È IN AUMENTO

• Nel 2022, il 55% delle persone dai sei anni in su si è impegnato in attività ricreative all’aperto.

L’80% delle categorie di attività all’aperto ha registrato una crescita, con le racchette da neve, il campeggio e lo sci di fondo che hanno guadagnato di più.

• I corridori hanno avuto il più alto numero medio di uscite a 54, mentre gli escursionisti hanno percorso il sentiero ~ 6 volte ciascuno.

Nuotare o fare attività in verticale sotto il sole è decisamente più piacevole e coinvolgente rispetto al nuoto indoor ph freepik


Attività come l’escursionismo, la corsa, la bicicletta, la pesca e il campeggio stanno portando le persone all’aperto, ma la tendenza non finisce qui.

Per gli avventurieri esperti, attività come l’alpinismo, il ciclocross e le gare di resistenza alzano la posta.

Man mano che sempre più americani si spingono nella natura, i marchi di outdoor, tra cui allestitori, app, organizzatori di gare e compagnie turistiche, stanno assistendo a un picco di interesse.

ph freepik

Scritto da redazione