in ,

David Pozos, da star del fitness a top manager di GO fit

David Pozos, da trainer e preparatore di successo a manager di riferimento di GOfit

Fra i più celebrati fitness trainer del panorama internazionale, il grande professionista spagnolo ha saputo evolvere in manager capace, occupando oggi una posizione di rilievo in GO fit, società pronta allo sbarco in Italia

Questa intervista è stata pubblicata su HA Wellbeing di maggio-giugno 2024

info@wbox.it

David Pozos, uno dei mostri sacri del fitness fra il 90 e inizio millennio, ha dismesso i panni della star presenter-trainer per affermarsi come top manager. Un’evoluzione professionale e smart che ha permesso a Pozos si valorizzare il capitale esperienziale e di conoscenze, nonché la sua notorietà e le sue alte competenze, svolgendo compiti dirigenziali in una delle aziende emergenti del fitness e della piscina europei, GO fit, società spagnola che ha avviato il suo ingresso anche in Italia. Dalle parole di David Pozos possiamo conoscere qualcosa di più di un grande leader del fitness e del modello di business di Go Fit, a cui Pozos stesso contribuisce per il suo sviluppo.

Cosa cambia per uno dei più affermati fitness trainer e presenter nel passare dalla celebrità e dal protagonismo dei fitness event di un decennio fa, a mettersi dietro ad una scrivania con compiti di responsabilità in una società tanto importante come GO fit?  

“Il passaggio da fitness trainer a manager richiede una trasformazione significativa. Mentre prima la mia energia era canalizzata direttamente verso le persone e l’entusiasmo degli eventi, ora la mia esperienza contribuisce a una visione più strategica, dove posso influenzare positivamente la salute e il benessere su una scala più ampia. Non si tratta di mettersi dietro a una scrivania, ma di assumere una leadership che permette di estendere l’impatto del fitness a una comunità più vasta attraverso GO fit.”

Trasformarsi in manager significa assumere una leadership che permette di estendere l’impatto del fitness a una comunità più vasta attraverso GO fit

Come grande interprete del fitness di inizio millennio, quali sono i momenti della sua carriera che ricorda con più soddisfazione e piacere?

“I momenti più gratificanti della mia carriera sono quelli in cui ho visto il diretto impatto del mio lavoro sulla vita delle persone. Dall’insegnamento nella formazione universitaria alla guida tecnica presso FISICO e le collaborazioni con il Futbol Club Barcelona, ogni esperienza ha lasciato un segno indelebile, ricordandomi sempre che al centro del nostro lavoro ci sono la salute e il benessere degli individui. Il ruolo di presenter mi ha permesso di viaggiare in numerosi paesi, di incontrare professionisti straordinari e di essere testimone diretto dell’entusiasmo e della passione per il fitness che unisce culture diverse. E devo dire che, in particolare in Italia, ho avuto l’onore di conoscere persone meravigliose, le quali hanno lasciato un’impronta indelebile nella mia memoria e nel mio cuore. Sono incontri che vanno oltre la professione, diventando parte integrante della mia crescita personale e professionale.

Ogni esperienza ha lasciato un segno indelebile, ricordandomi sempre che al centro del nostro lavoro ci sono la salute e il benessere degli individui

Go fit Alcala

Quando e perché ha deciso di lasciare una posizione che le assicurava popolarità e guadagni e in che modo è riuscito ad affermarsi come manager in GO fit, che si distingue fra le catene leader europee?

“La decisione di cambiare percorso non è stata dettata da un unico motivo, ma è il risultato di un insieme di fattori. La mia evoluzione naturale, il desiderio di esplorare nuovi orizzonti professionali, l’intensità dei viaggi e il tempo lontano da casa e dalla famiglia hanno avuto un peso notevole. Inoltre, c’è stata la volontà di lasciare spazio alle nuove generazioni di talenti nel fitness, che portano idee innovative ed energia fresca agli eventi di settore. La mia esperienza nel campo dell’alto rendimento, in particolare come preparatore atletico nel calcio, mi ha progressivamente portato a distanziarmi dagli eventi di fitness e ad avvicinarmi a ruoli manageriali in GO fit. In questa azienda, ho trovato l’opportunità di utilizzare la mia esperienza accumulata e la mia conoscenza dell’industria per contribuire al suo sviluppo e affermazione nel panorama europeo.”

GO fit raccontata da David Pozos: quale peso ha oggi in Spagna e Portogallo, gli obiettivi in Italia e come vive lei la progettualità di un’azienda tanto affermata e intraprendente?

GO fit è un’azienda leader nel settore del fitness in Spagna e Portogallo, con 20 centri di grandi dimensioni e un impegno consolidato verso l’espansione, che include i prossimi lanci a Tenerife e le aperture strategiche in Italia, a Torino e Milano. Nel 2023 abbiamo raggiunto una cifra di fatturato record di 77 milioni di euro, segno del riconoscimento e della fiducia che abbiamo guadagnato. Siamo orgogliosi di dire che il 49% dei nostri clienti appartiene alla categoria di clienti fedeli, con oltre due anni di attività con noi e un tasso di abbandono inferiore al 4%.

GO fit è un’azienda leader nel settore del fitness in Spagna e Portogallo, con 20 centri di grandi dimensioni

A gennaio del 2024, abbiamo registrato un incremento del 16% nelle visite rispetto allo stesso mese del 2023, totalizzando 13 milioni di accessi nei nostri centri. La nostra APP, che conta 21 milioni di accessi mensili e oltre 5 milioni di prenotazioni per attività di gruppo, è un fulcro per quasi 230.000 clienti. Tutti questi dati non sono solo numeri, ma riflettono la passione e l’impegno che poniamo nel promuovere un benessere accessibile e di qualità. La progettualità di GO fit, che ora si estende all’Italia, è per me una fonte di continua motivazione; è l’opportunità di apportare un impatto significativo nella vita delle persone attraverso il fitness, la salute e il benessere.”

In qualità di Chief Product Officer  che contributo è riuscito a dare a GO fit e che sfide l’appassionano di più nell’essere parte di un Team di tale levatura?

“Come Chief Product Officer di GO fit il mio contributo va oltre la creazione di un portfolio di servizi; si estende al design innovativo delle nostre offerte di attività di gruppo, alla progettazione dei layout degli spazi sportivi, allo sviluppo della nostra piattaforma di contenuti digitali gofit.tv e alla selezione e formazione dei nostri professionisti tecnici e allenatori. La mia partecipazione attiva nello sviluppo strategico dell’azienda mira a garantire che la nostra visione si traduca in esperienze di qualità per i nostri clienti. Trovo estremamente gratificante poter tradurre la passione per la salute e il benessere in soluzioni concrete che toccano la vita quotidiana di così tante persone. Sentirsi parte di questo team, che spinge costantemente i confini dell’innovazione nel fitness, è per me una fonte inesauribile di motivazione e orgoglio.”

Il modello di business e di servizio di GO fit sintetizzato nei suoi punti chiave e come pensa che la sua azienda possa avere successo anche in Italia?

“Il modello di business di GO fit poggia su tre pilastri fondamentali: qualità, innovazione e accessibilità. Ci distinguono l’approccio olistico al benessere, l’integrazione di fitness, relax e nutrizione, e una forte orientazione verso le famiglie, con attività e spazi creati per essere goduti da tutti i membri della famiglia. Questo approccio inclusivo è ciò che intendiamo portare in Italia, con la consapevolezza che dovremo adattare il nostro modello alle preferenze e alle necessità specifiche del cliente italiano. Siamo pronti ad ascoltare, imparare e rispondere alle esigenze sportive e di benessere delle famiglie italiane, per offrire non solo un servizio, ma un’esperienza che possa arricchire la loro vita quotidiana e consolidare la nostra presenza nel mercato italiano.”

Il modello di business di GO fit poggia su tre pilastri fondamentali: qualità, innovazione e accessibilità

Dalla Spagna, con l’ingresso prima di Forus, i successivi primi passi di Supera, e i vostri progetti a Torino e Milano che superano i 20 milioni di euro ciascuno, in cosa il suo Gruppo si distingue rispetto alle realtà menzionate e ad altre che stanno progettando di arrivare dalla Spagna in Italia?

“GO fit si distingue nel panorama del fitness per la nostra filosofia di eccellenza e per l’impegno a fare le cose bene in ogni aspetto del nostro servizio. Rispetto ai gruppi menzionati, che presentano modelli di business simili, GO fit eccelle nell’offrire un rapporto qualità-prezzo molto vantaggioso, con una vasta gamma di servizi e attività a costi competitivi. Ciò che veramente ci rende unici è l’attenzione nella creazione di esperienze memorabili che coinvolgono tutti i membri della famiglia, trasformando la visita al nostro centro in un momento di benessere condiviso e di crescita personale, in un ambiente che promuove la salute e il benessere in tutte le sue forme.”

GO fit si distingue per la nostra filosofia di eccellenza e per l’impegno a fare le cose bene in ogni aspetto del nostro servizio

Le piscine del gruppo Go fit non sono mai banali nel rispetto del modello del gruppo spagnolo; sarà così anche a Torino e a Milano – Go fit Olivais

Avete scelto di partire con due grosse strutture a Torino e a Milano: l’obiettivo di GO fit, nonostante la concorrenza più serrata, è di puntare sulle grandi città e se sì, come pensate di essere più attrattivi verso la clientela rispetto agli altri gruppi, o palestre o piscine del territorio?

“Abbiamo scelto di iniziare la nostra espansione in Italia con due grandi strutture a Torino e Milano perché crediamo che queste città siano punti di riferimento nel mercato europeo del fitness. La localizzazione è fondamentale per noi e gli studi di mercato indicano che il nord Italia offre un terreno fertile per i nostri piani di sviluppo. Il nostro piano di espansione prevede l’apertura di ulteriori centri nelle diverse città italiane, dettagli che riveleremo a tempo debito. Siamo consapevoli che il successo sarà determinato dai nostri clienti, ma riteniamo che la nostra offerta di benessere olistico per la famiglia, con installazioni di ultima generazione e a prezzi accessibili, possa essere molto attraente per il pubblico italiano, distinguendoci in un mercato competitivo.”

Nel 2024, da grande esperto del fitness, quali ritiene siano oggi i fattori determinanti per avere successo nel settore e su cosa personalmente punterebbe di più oggi per costruire un futuro di certezze e di ulteriore crescita?

“La mia esperienza mi ha insegnato che l’adattabilità dell’offerta al mercato è essenziale. Il cliente è il fulcro attorno al quale si deve modellare la nostra proposta di valore, ed è fondamentale che questa si adatti ai gusti e alle esigenze del mercato locale, in particolare quando si espande in un paese diverso dal proprio. Comprendere la cultura, le tradizioni e le abitudini, immedesimarsi in esse e accoglierle all’interno del nostro portfolio sono, secondo me, la vera espressione di un’adattabilità che richiede un approccio aperto e integrato. Questo atteggiamento è cruciale per costruire un futuro di sicurezza e crescita nel settore del fitness. In GO fit, ci impegniamo a continuare su questo percorso di innovazione consapevole, ascoltando e rispondendo attivamente alle esigenze dei nostri clienti per garantire la nostra espansione e il nostro successo.”

Il nostro modello è fondato sulla quota associativa, individuale o familiare, e tutte le aree contribuiscono in maniera essenziale alla nostra proposta di valore

I centri Go Fit si distinguono in genere per dimensioni generose

Nel modello GO fit, quanto pesano in percentuale sul volume d’affari e sulla redditività l’area palestra, la piscina, il padel e altri servizi, inclusi bar e ristorazione?

“Il nostro modello è fondato sulla quota associativa, che può essere individuale o familiare e comprende la maggior parte della nostra offerta e servizi, eccetto quelli più esclusivi come la nutrizione o il personal training. Pertanto, non è possibile attribuire una percentuale specifica di redditività a ciascun’area, poiché tutte contribuiscono in maniera essenziale alla nostra proposta di valore. Tuttavia, se parliamo di utilizzo, è evidente che i nostri spazi fitness, le sale per attività di gruppo e le piscine sono i più frequentati dai nostri clienti, il che ne sottolinea l’importanza all’interno della nostra offerta complessiva.”

Dopo la crisi pandemica, cosa è cambiato e state modificando nella vostra strategia e su quali novità ed innovazioni state puntando maggiormente?

“Dopo la crisi pandemica, abbiamo riconosciuto ancor di più l’importanza della flessibilità e dell’adattabilità. Oltre all’implementazione di soluzioni digitali per l’allenamento a distanza, abbiamo attivamente risposto alle nuove tendenze di consumo, adattando i nostri servizi alle abitudini cambiate dei clienti. Abbiamo adottato misure di sicurezza avanzate, non solo per proteggere i nostri clienti ma anche i nostri dipendenti, garantendo che la salute e il benessere restino al centro della nostra esperienza di fitness. Il nostro approccio olistico si è ampliato per includere queste innovazioni, rendendoci una scelta sicura e all’avanguardia nel settore del benessere.”

Credo che la mia esperienza internazionale e come formatore mi fornisca una visione del mercato e del business che cerco di riflettere nei progetti di GO fit

Quanto dell’esperienza professionale di David Pozos ritrova nella progettualità e nel modello di business di GOfit?

“La proposta che GO fit presenta è il risultato del lavoro di un grande gruppo di professionisti (oltre 1000), nel quale ho il piacere di partecipare. Senza dubbio, la mia esperienza contribuisce alla creazione del prodotto che l’utente utilizza ogni giorno. In particolare, credo che la mia esperienza internazionale e come formatore mi fornisca una visione del mercato e del business che cerco di riflettere nei progetti che GO fit sta per lanciare, compresi quelli in Italia di cui abbiamo parlato.”

Che 2024 prevede il suo gruppo e quali sono i grandi obiettivi che intende raggiungere lei con GO fit nel corso di questo anno?

“Il nostro business si è quasi completamente ripreso dalla pandemia e ci aspettiamo un 2024 da record in termini di fatturato e numero di abbonamenti. L’anno 2024 dovrà anche consolidare altre aree del nostro business legate a entrate non convenzionali e, naturalmente, dovrà essere l’anno in cui solidificheremo il nostro lancio in Italia, con una struttura organizzativa e di personale adeguata. Personalmente, prevedo un anno emozionante, in cui continuerò a godermi questo lavoro stimolante. Mi aspetto di poter contribuire con la mia esperienza all’espansione internazionale e di poter continuare a contare sulla mia fantastica squadra.”

Ci aspettiamo un 2024 da record in termini di fatturato e numero di abbonamenti

GO fit numeri e risultati in sintesi:

“Il personale totale di GO fit ammonta a 1100 dipendenti, di cui il 50% sono trainers, il 25% addetti alle piscine e ai servizi per le famiglie e i bambini, un altro 15% sono manager e il restante 10% lavora nei servizi centrali. Abbiamo circa 230.000 clienti con un incremento progressivo di clientela e di fatturato dal 2020, in seguito alla pandemia; nell’ultimo anno abbiamo registrato un aumento dei ricavi del 15%.

Attualmente GO fit conta 20 club, 18 in Spagna e 2 in Portogallo, e abbiamo un piano di espansione che prevede l’apertura di 8-10 nuovi grandi centri nei prossimi 5 anni.”

Scritto da Marco Tornatore