in , ,

FIIT, tech, piattaforma ibrida: il futuro del fitness

Il futuro del fitness business passa anche da piattaforme aperte, intelligenti e ibride ph FIIT

Il lancio di una piattaforma ibrida aperta permette all’app di decuplicare i propri clienti passando dal consumer al b2b, cooperando con grandi brand del fitness come Life Fitness, Keiser, Concept2

Da Well To Do uno spunto interessante su quanto pesi l’innovazione tecnologica anche per le prospettive del fitness e modelli di business e servizi ad alto potenziale di successo. Optando per piattaforme di tipo “aperto” che sono l’essenza delle interazioni sistemiche e della libera scelta di qualsiasi palestra, piscina o centro sportivo, senza subire vincoli e condizionamenti di sistemi “chiusi” che privilegiano l’interesse di chi li propone. Il messaggio che si ricava da questo articolo è che le soluzioni ibride intelligenti e scalabili saranno all’ordine del giorno nei prossimi mesi o anni.

FIIT LANCIA LA PIATTAFORMA IBRIDA ED ENTRA NEL B2B

Si sta evolvendo per espandersi

Di Francesca Marcellino

Fiit Virtual DB1 ph Well To Do

FIIT sta portando il fitness boutique di fascia alta nel mondo degli affari.

Cosa sta succedendo: ampliando la sua portata, la piattaforma di fitness digitale sta entrando nel B2B nei settori verticale del fitness, dell’hospitality, del noleggio e aziendale.

Sfruttando un “ecosistema aperto”, la piattaforma evoluta incentrata sui partner integra dispositivi indossabili e apparecchiature connesse – come Concept2, Keiser, Assault Fitness e Life Fitness – ed è alimentata da tre prodotti chiave:

  • L’app FIIT include lezioni di fitness multimodalità 2K e una funzione “Teams” che consente ai gruppi di partecipare a lezioni in studio o a distanza.
  • I partner possono accedere alla nuova app FIIT Studio per creare programmi GroupEx personalizzati utilizzando la libreria di allenamenti FIIT.
  • Gli studi virtuali dedicati trasmettono lezioni on-demand presso le sedi dei partner, con o senza apparecchiature collegate.

Modalità di crescita. Investendo 13 milioni di sterline nella sua iterazione ibrida , il CEO e co-fondatore Ian McCaig prevede un aumento 10 volte superiore dei 100.000 consumatori di FIIT nel Regno Unito e in Irlanda nei prossimi quattro anni.

Come parte del piano, FIIT diventerà una piattaforma multimarca, coordinando i contenuti con importanti attori del settore tramite il suo “livello software” e la rete di partnership.

Praticamente senza soluzione di continuità. Firmando i partner man mano che la sua nuova offerta si espande, FIIT sta collaborando con Everyone Active, The Gym Group, IHG Hotels & Resorts, Cortland Living e Vertus, Canary Wharf, tra gli altri, per fornire allenamenti ovunque e in qualsiasi momento, inclusi retrofit immersivi abilitati FIIT e costruzioni.

Guardando al futuro: il fitness di gruppo di alta qualità è richiesto, ma mantenere l’esperienza può essere costoso per le palestre. Poiché gli operatori cercano di fornire di più con meno, soluzioni ibride intelligenti e scalabili saranno all’ordine del giorno.

Fonte: https://www.welltodoglobal.com/post/fiit-launches-hybrid-platform-enters-b2b/

Scritto da redazione