in ,

Il Trail Runner italiano

Il Trail Runner anche in Italia è una figura di atleta e appassionato in crescita ph Running Mania

Assosport ha rilanciato una ricerca di Outdoor Wall su profilo medio e gusti di chi è appassionato della corsa per i sentieri e immerso nella natura, in genere inerpicandosi sulle montagne

E’ sicuramente un trend emergente che sta affermandosi su scala globale. Una variante della corsa la quale, nell’ultimo quarto di secolo ha quadruplicato fra runner e walker il numero di praticanti: da poco più di 2 milioni, oggi in Italia chi corre e ama camminare a buon passo supera i 9 milioni. Circa 1 un Italiano su 6 ama questa attività, tralasciando tutti coloro che comunque prediligono camminare per essere un po’ attivi.

Il denominatore comune di questa popolazione che ama correre o camminare è farlo immersi nella natura, preferendo in genere ampi spazi verdi o località montane, meglio se con intensità elevate, da veri atleti. L’attività che bene interpreta questa passione, pur arrivando a picchi di intensità non sempre accessibili a tutti – parliamo della versione agonistica – è sicuramente qella che appassiona i Trail Runners.

Assosport documenta in modo sintetico come questa attività ed i suoi interpreti si distinguano nel panorame degli outdoor runner:

IL TRAIL RUNNER ITALIANO: l RICERCA DI OUTDOOR WALL  

Chi è il trail runner italiano oggi? Outdoor Wall, con la collaborazione di Francesco Puppi,  ha intervistato 900 persone, suddvise per sesso, età e distanza corsa e ne è emerso un report interessante che è stato presentato in occasione degli OUTDOOR&RUNNING BUSINESS DAYS, il 26 maggio scorso a Riva del Garda.
 
L’obiettivo di questo progetto è infatti profilare un identikit del trail runner italiano applicando un metodo di ricerca rigoroso accompagnato da un’analisi statistica dei dati raccolti per creare una base di conoscenza di chi pratica lo sport.
 

ph Assosport


Questi gli highlights:
– alla base della spinta a correre ci sono sempre 𝗺𝗼𝘁𝗶𝘃𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗶 𝗶𝗻𝗱𝗶𝘃𝗶𝗱𝘂𝗮𝗹𝗶: il miglioramento della salute mentale, il contatto con la natura e il piacere di stare soli con i propri pensieri,
– solo il 29% degli intervistati non fa parte di un gruppo FIDAL o di un RunClub,
– il 60% si allena 4-6 volte alla settimana e circa il 30% percorre 40-60 km a settimana. Solo il 26% non segue un piano di allenamento strutturato;
– la corsa per ben l’86% viene integrata con altri sport, ciclismo in primis;
– UTMB Mont-Blanc, La Sportiva Lavaredo Ultra Trail by UTMB e Tor des Geants le gare più seguite e amate. Kilian Jornet  l’atleta più popolare. Andando un po’ più a fondo emerge poi che la scelta delle gare a cui partecipare avviene in base al percorso, alla reputazione della gara e al costo del viaggio;
– sulla scelta d’acquisto dei prodotti sportivi in testa invece materiali, longevità e prezzo.

SCARICA LA RICERCA “IL TRAIL RUNNER ITALIANO”

E, in merito ad alcuni indici distinvi del Trail Runner italiano, Assosport via social aggiunge:

Kilian Jornet l’atleta più popolare. Andando un po’ più a fondo emerge poi che la scelta delle gare a cui partecipare avviene in base al 𝗽𝗲𝗿𝗰𝗼𝗿𝘀𝗼, 𝗮𝗹𝗹𝗮 𝗿𝗲𝗽𝘂𝘁𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗴𝗮𝗿𝗮 𝗲 𝗮𝗹 𝗰𝗼𝘀𝘁𝗼 𝗱𝗲𝗹 𝘃𝗶𝗮𝗴𝗴𝗶𝗼.
E in merito ai 𝗽𝗿𝗼𝗱𝗼𝘁𝘁𝗶 𝘀𝗽𝗼𝗿𝘁𝗶𝘃𝗶, la spesa annua in calzature, abbigliamento e accessori si attesta a 𝗼𝗹𝘁𝗿𝗲 𝟱𝟬𝟬€ per il 35% di coloro che si identificano come ultra runner.
Sui parametri per la scelta d’acquisto in testa invece 𝗺𝗮𝘁𝗲𝗿𝗶𝗮𝗹𝗶, 𝗹𝗼𝗻𝗴𝗲𝘃𝗶𝘁𝗮̀ 𝗲 𝗽𝗿𝗲𝘇𝘇𝗼. Brand di calzature più utilizzato: HOKA.

Questo, invece, quanto riporta sul tema outdoormag.sport-press.it

Uno degli appuntamenti inseriti nel programma degli Outdoor & Running Business Days è la presentazione della ricerca “Chi è il Trail Runner Italiano?”. Lo studio realizzato da Outdoorwall, la piattaforma digitale che racconta le storie di chi corre, in collaborazione con Francesco Puppi, atleta di corsa in montagna cerca di rispondere a diverse domande: chi sono i trail runner italiani? Come corrono? Come si allenano? Che cosa leggono, ascoltano, guardano? Con l’obiettivo di fornire una panoramica utile a chi si rivolge a questo target.

La ricerca

Allenamento, gare, scelte d’acquisto, sono alcuni degli aspetti indagati dalla ricerca di Outdoor Wall che ha cercato di capire di più riguardo chi corre sui sentieri in Italia. I dati sono stati raccolti tramite un sondaggio distribuito digitalmente tra il 9 settembre 2023 e il 9 novembre 2023 e ha coinvolto un campione di 900 persone che è stato stato analizzato nella sua interezza per descriverne le caratteristiche generali.

In aggiunta, sono stati svolti dei test di associazione statistica su determinate variabili giudicate di interesse per l’obiettivo della ricerca, dividendo il campione in tre gruppi identificati tramite: sesso, età e identificazione distanza corsa.

Fonte: https://outdoormag.sport-press.it/2024/05/09/chi-e-il-trail-runner-italiano-la-ricerca-di-outdorwall-sara-svelata-agli-orbdays/

Scritto da redazione