in , ,

Indagine USA fra longevità, sistema sanitario e salute

Per la salute e il wellbeing le persone considerano diverse scelte collegate o meno all'esercizio fisico ph macrovector-official by freepik

Le opportunità non mancano per palestre e piscine, ma il tema della salute legata all’esercizio fisico deve tenere conto di altre variabili che incidono sulle decisioni dei consumatori/clienti

Che il mondo stia sempre più prestando attenzione a come invecchiare prevendo patologie e infortuni dell’età che avanza, puntando ad un’anzianità attiva e in salute è ormai noto e condiviso dai più. Ovvio che se ne faccia anche un gran parlare, talvolta in eccesso e a sproposito, ma alcuni spunti o ricerche meritano le dovute attenzioni per capire come prestare attenzione a questo aspetto sempre più importante in logica di servizio e business.

Per chi ha palestre o piscine, la Longevità Attiva significa anche poter contare sin da ora su un esercito di clienti dalla capacità di spesa mediamente superiore che soprattutto dispone di una grande risorsa preclusa al resto della popolazione: il tempo libero, molto del quale è preferibile dedicarlo a quanto possa rafforzare la propria salute e a prevenire infortuni e patologie invalidanti.

ph sorapop by freepik

Dagli USA, grazie al puntuale approfondimento di Anthony Vennare di Fitt Insider in collaborazione con Lifeforce, arriva un approfondimento su quello che avvertono gli americani come priorità in materia, esaminando però la parte del sistema sanitario delle difficoltà e bisogni dell’americano medio.

Un quadro che indica come la scelta dell’esercizio fisico prevede a latere tante opzioni che attengono a rimedi per stare bene che rientrano sotto l’accezione vasta e dai tanti indirizzi del “wellness” facendo i conti anche con efficienze e costi sistemici.

Una fotografia che, per molti versi, non è dissimile da quanto possiamo registrare in Europa e ancor più in Italia.

ph Fitt Insider

UN PIANO DI CURA PROATTIVO PER LA SALUTE, LA LONGEVITÀ E LE PRESTAZIONI

I consumatori stanno esplorando la medicina alternativa.

SISTEMI INATTIVI

Gli americani non stanno bene e il sistema sanitario non aiuta.

  • Otto condizioni croniche hanno raggiunto i massimi storici nel 2023.
  • Fino a 2,5 milioni di americani soffrono di malattie complesse e affaticamento.
  • Le nuove malattie croniche aggiungono 101,5 miliardi di dollari alla bolletta sanitaria annuale della nostra nazione.


Nonostante la loro prevalenza, i sintomi cronici rimangono difficili da trattare, con problemi autoimmuni in particolare che richiedono circa quattro anni e cinque medici per essere diagnosticati.

Inviati in cerchio, i pazienti spendono migliaia di euro in esami, specialisti e prescrizioni, senza alcun risultato.

GUARDANDO A EST

In perdita, molti si rivolgono a trattamenti alternativi.

Promuovendo la connessione mente-corpo, la medicina alternativa tratta “l’intera persona”. A livello globale, si tratta di un mercato da 518 miliardi di dollari +, con una parte maggiore del mondo che utilizza la medicina alternativa rispetto a quella occidentale.

Negli Stati Uniti, lo scetticismo scientifico l’ha tenuta separata dall’assistenza sanitaria. Ma, in coincidenza con l’ascesa della salute olistica, sta guadagnando terreno.

  • Il numero di osteopati (DO) negli Stati Uniti è aumentato del 30%+ negli ultimi cinque anni.
  • Il 37% degli americani integra le cure primarie con pratiche come l’agopuntura, la naturopatia e il massaggio.
  • Il 71% paga di tasca propria le terapie alternative.


Per i casi che non sono acuti, le terapie non invasive del sistema nervoso, dai bagni sonori alla coppettazione, si stanno dimostrando aneddoticamente efficaci, alimentando le richieste di più.

ph freepik.



CURA DEL CROSSOVER

Ascoltando la domanda dei pazienti, oltre il 42% degli ospedali ha aggiunto la medicina alternativa, comprese quelle associate a Duke, Harvard, Yale e UCSF.

A complemento dei metodi occidentali, l’agopuntura, la meditazione e persino il reiki vengono testati per casi complessi, mentre la ricerca finanziata dal governo sta aumentando.

Allo stesso tempo, aziende tecnologiche come Parsley Health, WellTheory e Gritwell stanno scalando l’assistenza integrata, sfruttando i test DTC e la medicina dello stile di vita per risolvere le cause alla radice.

PACCHETTI DI ESPANSIONE. Il 63% dei consumatori ritiene che la spesa per il benessere possa ridurre i costi sanitari a lungo termine.

Adattando il loro tono, i centri di recupero commercializzano la sauna, il tuffo freddo, le flebo, le iniezioni di NAD+, i float pod e la terapia della luce rossa come rimedi olistici.

Spacchettando il ritiro, Canyon Ranch ha aggiunto $ 150 milioni per scalare i club membri e le spa diurne con massaggi ayurvedici, riflessologia plantare e altro ancora.

Modernizzando la MTC, WTHN ha appena raccolto 5 milioni di dollari per le cliniche di agopuntura, Apothékary ha ottenuto il sostegno per le sue tinture curative e le miscele di erbe di Elix sono clinicamente testate per alleviare la sindrome premestruale.

ph freepik.



Training zen, Open ha debuttato con lezioni di respirazione, fitness e meditazione a Los Angeles, mentre WellSet offre corsi online che si estendono al gua sha e alla digitopressione.

Alt sports med. Una delle principali cause di disabilità, le condizioni muscoloscheletriche guidano 70 milioni di visite mediche all’anno, ma gli oppioidi scellini non sono una soluzione.

Convalidando il lavoro sul corpo, la ricerca crescente suggerisce che il dolore muscolare e articolare cronico può essere miofasciale alla radice.

Migliorando la terapia fisica, Sports Rehab LA aiuta gli atleti ad alleviare la tensione con dry needling, stimolazione elettrica, terapia Aquaroll e altro ancora, mentre Myodetox abbina il massaggio all’esercizio correttivo.

BATTUTA FINALE: Placebo o no, le persone sono vendute alla medicina alternativa. Man mano che gli aneddoti personali si accumulano, la ricerca seguirà, alimentando un volano di servizi ai consumatori che incontrano l’oriente e l’occidente.

Scritto da redazione