in

Milleproroghe: passano gli emendamenti sul lavoro sportivo

Apprezzamento del Ministro dello Sport Andrea Abodi per l'approvazione degli emendamenti (attesi) ph ANSA

Soddisfazione del Ministro Abodi che parla del rispetto dei principi che hanno guidato la riforma dello sport

In parte attesi, in parte necessari per porre rimedio a ritardi nella comunicazione di proroghe fuori tempo massino, con il decreto Milleproroghe sono stati approvati gli emendamenti sul lavoro sportivo.

Questo il comunicato flash di ItaliaOggi

Approvati gli emendamenti sul lavoro sportivo nel decreto Milleproroghe: tra questi la possibilità per gli atleti che ottengono dei premi di richiedere l’esenzione dal versamento della ritenuta alla fonte, fino ad un massimo di 300 euro
Oltre a ciò anche il maggior termine concesso per gli adempimenti da attuare tramite il Registro delle attività dilettantistiche, le cui comunicazioni al centro dell’impiego e al libro unico del lavoro possono essere effettuate al 31 marzo 2024 senza incorrere in sanzioni
Il ministro Abodi: “Gli emendamenti approvati confermano il rispetto dei principi che hanno ispirato la riforma e, allo stesso tempo, l’impegno a lavorare a una graduale attuazione delle nuove norme e al loro miglioramento”

Scritto da redazione