in

Move City Sport 2024: continua la fase organizzativa – le Collaborazioni

22-23 ottobre alla Fiera di Bergamo

L’appuntamento internazionale dedicato alla progettazione, realizzazione e gestione delle infrastrutture dedicate allo sport per il benessere, il gioco e il tempo libero per tutte le abilità ( 22 e 23 ottobre 2024): le importanti collaborazioni con Istituzioni, Federazioni Sportive e Associazione di Promozione Sportiva e del Verde

Continua la fase organizzativa di MOVE CITY SPORT 2024, evento dedicato allo sport per il benessere, il gioco e il tempo libero per tutte le abilità, che si terrà dal 22 al 23 ottobre 2024 alla Fiera di Bergamo. Il panorama sportivo italiano e internazionale sarà rappresentato in questa edizione da una vasta gamma di Enti, con il patrocinio confermato da importanti Istituzioni, Federazioni Sportive, Associazioni di Promozione Sportiva e del Verde, occasione unica per mostrare come lo sport, indipendentemente dalle abilità, sia un veicolo di inclusione sociale e di promozione del benessere fisico e mentale.

MOVE CITY SPORT ha infatti instaurato una vasta serie di collaborazioni con Istituzioni, Enti di Promozione Sportiva e Federazioni, che sostengono i valori fondanti dell’evento. Si sottolinea la collaborazione tra MOVE CITY SPORT e Fondazione Milano Cortina, che partecipa attivamente alla definizione dei contenuti della manifestazione, portando temi attuali come la sostenibilità (CAM eventi), il tema dell’inclusione e del gender e il tema delle infrastrutture temporanee per i grandi eventi. Tra le istituzioni spicca anche la collaborazione con CONI, Sport e Salute, Istituto per il Credito Sportivo e Comitato Italiano Paralimpico che, anche per l’edizione 2024 di Move City Sport, sono in prima linea in una sinergia di valori e intenti condivisi con la manifestazione e che saranno protagonisti nel palinsesto di attività culturali organizzate da MOVE CITY SPORT. Tra le novità 2024, invece, la collaborazione con UEFA che, al Comitato Scientifico di Move City Sport, ha presentato le linee guida per le infrastrutture sportive sostenibili, tema chiave della manifestazione.

MOVE CITY SPORT 2024 si conferma quindi come un punto di riferimento nel panorama degli eventi legati allo sport e all’impiantistica sportiva, promuovendo valori di inclusione, benessere e sostenibilità ambientale, sociale ed economica che ispirano la crescita e lo sviluppo delle società sportive in tutto il territorio.

MOVE CITY SPORT ha ottenuto il sostegno e il patrocinio da numerosi Enti di Promozione Sportiva, con i quali instaura una piena condivisione di valori e intenti, tra cui la promozione delle attività sportive contraddistinte da un alto valore sociale e lo sviluppo della pratica sportiva per tutti. Tra questi, si sottolinea il sostegno offerto da CSI – Centro Sportivo Italiano, LND, Centro Sportivo Educativo Nazionale, LIBERTAS, AiCS – Associazione Italiana Cultura Sport, OPES, USACLI – Unione Sportiva Acli Nazionale, UISP – Unione Italiana Sport Per Tutti, ASI – Associazioni Sportive Italiane ed Etica e Sport. I valori espressi da questi Enti stimolano la crescita delle società sportive dislocate sull’intero territorio italiano, con l’intento di favorire l’integrazione, l’inclusione sociale, l’educazione, l’aggregazione e tutti quei valori che possono apportare benefici alla collettività. Queste presenze sono fondamentali per MOVE CITY SPORT, la cui mission è gestire un programma sostenibile di sviluppo e di promozione sportiva, sociale e culturale che generi valore per le comunità e le persone.

MOVE CITY SPORT ha anche ricevuto l’appoggio di numerose Federazioni Sportive, tra cui FIDAL, FIR, FIC, FIG, FCI, FASI, FIB, FIP, FISE, ACISPORT, ACI, FIH, CIP, FCrI, FIGS, FISI, FISR, FITAV, FITARCO, FMI, FIBa, FIBS, UITS, FITeT, FIPAV, FIPM, FISB, FIPSAS, FITri, FIJLKAM, FIPT, FISO, FITETREC-ANTE, FISG e FIGeST. Tra queste collaborazioni, molte sono di particolare rilievo per aspetti di primaria importanza legati all’inclusione che verranno discussi e presentati all’interno del palinsesto culturale della manifestazione. Tra queste azioni virtuose è importante sottolineare che Federazione Italiana Pentathlon Moderno ha attivato il programma “Cinque passi verso l’inclusione” che mira a unire il mondo dello sport olimpico e paralimpico attraverso una serie di percorsi inclusivi e sostenibili, mentre Federazione Italiana Tennistavolo ha avviato TennistavolOltre Plus, un progetto per potenziare l’inclusione scolastica con particolare attenzione all’ambito motorio-sportivo. Interessanti anche l’incontro ‘Beyond Limits – Exploring Adapted Judo’, promosso da Federazione Italiana Arti Marziali, per la promozione di attività sportive adattate a tutte le abilità, e il progetto “Insieme oltre lo Sport”, di Federazione Italiana Bocce, il cui obiettivo è perseguire l’inclusione sociale dei minori e giovani tramite l’educazione allo sport come veicolo di promozione della lotta alle discriminazioni.

Ma le Federazioni Sportive non porteranno a Move City Sport solo la loro testimonianza in merito all’inclusione, ma anche ad azioni relative alla sostenibilità, in particolare finalizzate alla promozione di modelli di decarbonizzazione, con una visione strategica basata su iniziative concrete e coerenti con i principi delle discipline sportive. La sinergia tra sport, ambiente e sostenibilità è infatti un tema ricorrente, con molte federazioni che si impegnano attivamente in iniziative volte a proteggere l’ambiente e promuovere pratiche sostenibili all’interno delle rispettive discipline. È inoltre interessante notare come molte Federazioni Sportive si trovino negli ultimi anni a fronteggiare temi che legano paesaggio e impiantistica. Tra queste la Federazione Italiana Cricket che, nonostante sia il secondo sport più praticato al mondo, in Italia è una tra le federazioni minori, ed è quindi costretta a progettare impianti che siano allo stesso tempo anche parchi, al fine di servire anche la cittadinanza e le sue necessità. Anche la Federazione Italiana Rugby si è trovata negli ultimi anni a ripartire da zero: durante il CTS di Move City Sport ha dichiarato che senza una cultura forte dell’impiantistica legata ai temi della sostenibilità e del paesaggio è impossibile garantire servizi ed efficienza, ed è quindi necessario un re-start in questa direzione. Molte Federazioni Sportive hanno inoltre iniziato a svolgere azioni virtuose nel campo della sostenibilità ambientale, che verranno presentate a Move City Sport e, tra gli esempi da segnalare, è importante citare il progetto EcoVolley di Federazione Italiana Pallavolo, che mira a rendere tutti i grandi eventi contraddistinti dai principi di sostenibilità e attenzione all’ambiente, il protocollo di Federazione Italiana Sport Equestri legato alla decarbonizzazione dei centri ippici, e il premio assegnato a Federazione Italiana Badminton per il suo impegno nella gestione ambientale, sociale e nella governance per lo sviluppo sostenibile delle sue attività sportive. Da sottolineare anche le collaborazioni che queste Federazioni Sportive hanno intessuto con istituzioni locali, enti parco e il World Wildlife Fund, tra cui la Federazione Italiana Turismo Equestre, che ha attivato protocolli per la promozione di attività di tipo rurale e sostenibili, legate alla promozione del territorio. Importante anche il sostegno di Federazione Italiana Sport Ghiaccio, che ha redatto un Piano Strategico che intende fornire un moderno strumento di governance che promuove in modo efficace e professionale gli sport, tenendo conto dei fondamentali valori sportivi attraverso una nuova visione strategica. Nell’ambito di MOVE CITY SPORT verrà inoltre approfondito il tema del Progetto del Verde Sportivo, in particolare grazie alla collaborazione con Federazione Italiana Golf, portando l’attenzione sulle più recenti tendenze della progettazione gestione e manutenzione dei campi, con particolare riferimento alla manutenzione sostenibile dei campi, alla multifunzionalità e alla progettazione specialistica.

Considerata infatti la particolare rilevanza della sostenibilità e del tappeto erboso all’interno del mondo dell’impiantistica sportiva, numerose Associazioni di Promozione del Verde si sono unite a MOVE CITY SPORT, rappresentando per la manifestazione un importante tassello tematico; tra queste ASSOVERDE –  TAPPETI ERBOSI SPORTIVI, AIDTGP – ASSOCIAZIONE ITALIANA DIRETTORI TECNICI GIARDINI PUBBLICI, ETS – EUROPEAN TURF GRASS SOCIETY, ANVE, AIVEP, AIPV, GRASSMED, ASSOCIAZIONE VIVAISTI ITALIANI E ASSOCIAZIONE ITALIANA TECNICI DEL GOLF. Si tratta di collaborazioni di alto livello, poiché queste associazioni tutelando i produttori, promuovendo la salvaguardia del verde pubblico, la sua divulgazione e la formazione per la sua gestione, diffondono applicazioni innovative e incoraggiano di una visione olistica del tappeto erboso, in particolare per quanto riguarda la sua influenza sulla qualità urbana e ambientale.

Appuntamento dunque al 22-23 ottobre alla Fiera di Bergamo per scoprire tutte le collaborazioni con Move City Sport.

Scopri di più sul sito www.movecitysport.com

Scritto da redazione