in , ,

Ridefinire la crescita della palestra

Lo sviluppo e le scelte dei fitness club vanno ripensate per dare più forza alla crescita ph Life Fitness

I dati che emergono dalle indagini di mercato europee e americane suggeriscono di dare il via a modalità nuove di analisi, rinnovamento e sviluppo dei centri fitness

Fitt Insider, come Osservatorio del mercato basato sulle tante indagini che fra States ed Europa fioccano frequentemente, fa una sintesi per trarre conclusioni che aiutano sicuramente gli operatori del fitness ad operare scelte nuove ed aggiornate. Anche quando si parla di ripensare o aggiornare la propria palestra o la strategia che guida centri indipendenti o catene. Ovvio che le dimensioni del mercato americano inducano a considerazioni non sempre compatibili con la frammentazione del settore in Italia: da noi prevalgono piccole e piccolissime palestre e le catene superano a fatica le 30 – 40 unità. Ma molte delle evidenze che emergono, vanno tenute in considerazione per dare una spinta ancora più energica alla crescita in atto. Questo l’articolo tratto da Fitt Insider:

ph freepik

LE PALESTRE DEVONO RIDEFINIRE LA CRESCITA

Check-in

Il centro fitness in mattoni e malta è in fase di “ricostruzione”

  • Negli Stati Uniti, i check-in in palestra del primo trimestre sono aumentati del 60% su base annua.
  • Le adesioni europee sono aumentate del 7,5% su base annua e i ricavi del 14%.
  • Il mercato globale delle palestre/studi è destinato a raggiungere i 170 miliardi di dollari entro il 2030.


Ma, nonostante i salti stagionali, i guadagni si stanno appiattendo, costringendo i capofila a pensare qualcosa che vada oltre la riscossione delle quote.

APPELLO

Dettando il passo, i gruppi di fitness quotati in borsa si concentrano sulla crescita del fatturato.

Nel primo trimestre, Life Time, Planet Fitness e XPOF hanno registrato un aumento delle vendite e delle iscrizioni su base annua. Ma sostenere questa traiettoria non sarà facile, soprattutto perché i concorrenti si daranno alla caccia di nuovi traguardi.

Raddoppiare. Facendo pagare un premio, Life Time ha aumentato le prospettive di fatturato, citando una forte fidelizzazione e vendite all’interno del club: il 30% dei membri visita 8 volte al mese e il 43% trascorre più di 90 minuti a sessione.

A causa di molteplici aumenti dei prezzi, alcuni club sono ora in lista d’attesa, cosa che il CEO Bahram Akradi attribuisce al pickleball, all’allenamento in piccoli gruppi e ad altri servizi a valore aggiunto.

Raggruppare. Un campanello d’allarme, Xponential Fitness ha riaffermato l’ipercrescita, con studi aperti 3K e 6K venduti, ma ha estromesso il CEO Anthony Geisler tra le accuse di frode. Di fronte alle proprie controversie, Planet Fitness ha abbassato i guadagni previsti e ha aumentato i prezzi degli abbonamenti.

ph Life Fitness


Rimodernare. Con la domanda e i bilanci che si sono stabilizzati dopo anni di incertezza, le catene low cost si stanno rimettendo in forma.

Migliorando i club esistenti e aprendone di nuovi, Crunch, EōS, Blink Fitness e Gold’s Gym stanno investendo in potenziamenti della forza, servizi di recupero e spazi di allenamento privati.

Reinvestire. A seguito di una deviazione collegata al fitness e di relativamente poche aperture di club, Equinox si è assicurata un finanziamento di 1,8 miliardi di dollari per lanciare 25 nuove sedi.

Elevando i suoi servizi, la catena ha aggiunto massaggi robotici, programmi di longevità e istruttori da 5 km. Pagando dividendi, i ricavi sono cresciuti del 27% nel 2023 e aprile è stato il secondo più alto della storia.

Esaurire. Capitalizzando i guadagni, gli investitori si stanno preparando a incassare man mano che gli operatori aumentano.

Spingendo l’espansione globale, le boutique sostenute da PE Barry’s e Solidcore hanno lanciato vendite potenziali per un valore di $ 750 milioni +. Appoggiandosi alle spa e al padel, il centro benessere britannico David Lloyd potrebbe raggiungere 2 miliardi di sterline.

A seguito della fusione tra Orangetheory Fitness e Self Esteem Brands, anche Lift Brands, proprietaria di Snap Fitness, è stata acquistata.


GUADAGNI REALI 
Forte come sempre, il fitness IRL sta attirando membri e investitori.

Ma, se gli operatori sovra-indicizzano i franchising venduti, gli abbonamenti inutilizzati o le commissioni più elevate, l’industria rischia di imbrogliare i frequentatori di palestre per placare Wall Street. Peggio ancora, se l’ipercrescita va male, gli affiliati e i membri ne soffrono.

Il lato positivo è che i marchi che mettono il coinvolgimento e l’impatto al di sopra di ogni altra cosa, dando priorità a una programmazione efficace, servizi professionali e servizi premium, creeranno evangelisti, continuando a prosperare indipendentemente da quanto la clientela sia attenta al budget.

Da portare a casa: Facendo massa e incassando, il fitness fisico è tornato. Facendo in modo che la nuova crescita conti, gli operatori devono mantenere i membri attivi e fornire risultati significativi per la salute se vogliono che i bei tempi durino.

Scritto da redazione