in ,

Sostenibilità dello Sport: accordo fra CONI e Ministero dell’Ambiente

Il sottosegretario Barbaro e il presidente Malagò hanno siglato il protocollo d'intesa fra CONI e MASE ph CONI

Il sottosegretario Claudio Barbaro, una delle colonne dello sport nazionale, ha trovato una facile intesa con Malagò per orientare sempre più lo sport verso green e scelte ecosostenibili

Forte di illustri trascorsi in ambito sportivo, coincidenti anche con la sua lunga ed attuale presidenza in ASI, il sottosegretario al Ministero dell’Ambiente, Claudio Barbaro, non ha certo difficoltà ad interpretare equilibri e prospettive per lo sport. In tal senso, il dialogo fra lui e il presidente del CONI, Giovanni Malagò, facilitato da un linguaggio comune e da sensibilità condivise, non poteva che portare a benefici per il comparto in chiave sostenibilità ambientale rispettosa degli obiettivi di Agenda 2030.  

Questo quanto riporta a riguardo Italia Oggi, nell’enfatizzare l’intesa fra i vertici CONI e ministeriali

Accelerare il processo di sostenibilità nello sport, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030
Questo il principale obiettivo del protocollo firmato oggi al Coni dal presidente del Comitato olimpico Giovanni Malagò e dal sottosegretario di stato al Ministero dell’ambiente Claudio Barbaro.
Un protocollo che porterà all’avvio di una serie di eventi pilota che fungeranno da best practices da replicare in futuro per condurre il Paese verso criteri di sostenibilità all’avanguardia.
Un percorso che, fanno sapere dal Coni, “nelle intenzioni del governo si rende necessario per un iter legislativo in grado di incidere sul tema dello sport sostenibile”

Di seguito, invece, parte del comunicato riportato dal portale del CONI

Casa Italia Parigi 2024, presentato il protocollo d’intesa sulla sostenibilità con il Sottosegretario Barbaro, Malagò: “Onorati di questa responsabilità”

La sostenibilità nel mondo dello sport italiano è arrivata a un punto di svolta. Nella Sala Giunta del CONI, a Roma, il Presidente del CONI Giovanni Malagò e il Sottosegretario di Stato al MASE con delega allo sport Claudio Barbaro hanno presentato i termini del protocollo d’intesa siglato tra CONI e MASE teso ad accelerare il processo di sostenibilità nello sport, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030.

Il processo avrà inizio con una serie di eventi pilota – identificati dai due soggetti istituzionali – che fungeranno da best practices, da replicare in futuro per condurre il Paese verso criteri di sostenibilità all’avanguardia. Un percorso che, nelle intenzioni del Governo, si rende necessario per un iter legislativo in grado di incidere sul tema dello sport sostenibile.

ph CONI

Tra le prime iniziative messe in campo dal protocollo d’intesa c’è Casa Italia ai Giochi Olimpici di Parigi, che sarà ospitata da Pré Catelan, padiglione immerso nel più grande polmone verde della città, il Bois de Boulogne. Nella casa degli azzurri saranno adottati criteri di sostenibilità come l’efficientemente energetico della struttura, l’utilizzo di erogatori d’acqua per scoraggiare l’utilizzo di bottiglie di plastica e arredi della sala stampa ecocompatibili.

Scritto da redazione