in

Sport Bonus: è possibile presentare domanda fino al 22 aprile

ph freepik

Una nuova tornata di contributi a sostegno degli oneri previdenziali versati da ASD e SSD con un volume d’affari inferiore a 100.000 euro

Basteranno questi sostegni perché il danneggiatissimo comparto sportivo recuperi parte dei mancati introiti e gli elevatissimi costi energetici degli ultimi anni che si sommano agli oneri previdenziali previsti dalla riforma?

Forse no, ma è positivo che vengano previsti Bonus appannaggio di un settore che, se sta ritrovando il suo splendore anche in termini economico-finanziari, sicuramente ha registrato indebitamenti da capogiro o il depauperamento del proprio valore patrimoniale.

Bene, quindi, l’avvio due giorni fa della raccolta di domande per accedere a questa nuova opportunità di sostegni: per presentare la domanda c’è tempo fino al 22 aprile.

Questo l’annuncio social di ItaliaOggi

A partire dalle ore 12 dell’ 11 marzo fino alle ore 23,59 di lunedì 22 aprile 2024 sarà possibile presentare la domanda per l’accesso ai contributi statali a favore di associazioni e società sportive dilettantistiche per gli oneri previdenziali sostenuti da luglio a novembre.
8,3 milioni di euro messi a disposizioni delle Asd e Ssd che potranno presentare la domanda tramite la piattaforma del Registro nazionale delle attività sportive dilettantistiche.
Tutte le altre informazioni sono disponibili nell’articolo che trovate sul sito di Italia Oggi.

Questo l’avvio dell’articolo menzionato

CONTRIBUTI, AL VIA IL BONUS

Pronti i ristori per gli oneri previdenziali di Asd e Ssd

di Michele Damiani

In arrivo i contributi statali a favore di associazioni e società sportive dilettantistiche per gli oneri previdenziali sostenuti da luglio a novembre. A partire da mezzogiorno di lunedì 11 marzo e fino alle 23:59 di lunedì 22 aprile, infatti, sarà possibile richiedere il bonus previsto dal dlgs 36/2021 (come, in realtà, integrato dal dlgs 120/2023). Stanziati 8,3 milioni di euro, limite inderogabile superato il quale si procederà all’eventuale rimodulazione dei contributi. In ogni caso, «l’ordine di arrivo delle domande non è rilevante ai fini dell’accesso al contributo». È quanto si legge sul sito del ministero dello sport, che ieri ha comunicato la pubblicazione del decreto, di concerto con il Mef, che definisce…

Scritto da redazione