in ,

Torna (forse) il bonus sponsorizzazioni fondamentale per lo sport

Lo Sport ha bisogno di sostegni e uno di questi sicuramente è quello delle sponsorizzazioni ph freepik

Per ora è un’ipotesi ritenuta probabile, ma aiuterebbe molto le società sportive e le loro attività nonché chi investe dando sostegno al movimento agonistico-sportivo; novità all’orizzonte anche per il Terzo Settore

Lo segnala ItaliaOggi con un interessante articolo pubblicato qualche giorno fa a firma Michele Damiani e Francesca Solinas e riproposto nella newsletter settimanale divulgata il 20 aprile.

È probabile che, per volontà del Ministro dello Sport Andrea Abodi, torni il bonus sponsor, vitale per tante società sportive che dipendono, nella propria attività, da sponsorizzazioni offerte da imprese e partner

Pubblichiamo alcuni passaggi dei più significativi dell’articolo, rimandando la lettura integrale attraverso il link che collega alla pubblicazione di ItaliaOggi.

La misura garantisce un credito di imposta del 50% sugli investimenti in sponsorizzazioni
IL BONUS SPONSOR TORNA IN CAMPO

Ministero al lavoro per il ripristino dell’agevolazione

Michele Damiani e Francesca Solinas

Il Ministro Andrea Abodi – ph ItaliaOggi

Il credito di imposta per le sponsorizzazioni sportive potrebbe
presto tornare
. Il ministero «ha a cuore la questione» e «sta lavorando»
sulla proroga del bonus del 50% sugli investimenti in sponsorizzazioni nel
mondo dello sport
. È quanto fatto sapere a ItaliaOggi dal dicastero guidato
da Andrea Abodi, che sta cercando di rendere nuovamente operativa la
misura introdotta originariamente nel 2020 e poi più volte prorogata, fino allo
stop dello scorso settembre. Una misura che ha avuto un discreto
successo negli ultimi anni, visto che sono migliaia i soggetti che hanno
percepito il bonus (gli elenchi dei beneficiari sono pubblicati sul sito del
ministero)
.La misura. L’incentivo è stato introdotto dall’articolo 81 del dl
104/2020…

L’investimento doveva essere di importo complessivo non inferiore
a 10.000 euro
e rivolto a leghe e società sportive professionistiche, ad Asd
e Ssd
con ricavi relativi al periodo d’imposta 2022, prodotti in Italia,
almeno pari a 150.000 euro e non superiori a 15 milioni di euro.Stop e proroga. La conferma del bonus non ha trovato spazio nell’ultima legge di bilancio e, quindi, il contributo si è esaurito a
settembre 2023. L’intenzione del ministero è quella di cercare uno spazio
economico per prorogare l’incentivo
. Come detto, sul punto il dicastero «è
al lavoro, avendo molto a cuore l’argomento». Prendendo come riferimento lo
stanziamento dell’anno scorso, si tratta di una cifra che si aggira intorno
ai quattro milioni di euro al mese
.I beneficiari. Una proroga che sarebbe accolta con particolare favore dagli investitori del settore.

Le sponsorizzazioni sono una componente fondamentale per l’attività di molte società e discipline sportive ph freepik

Decreto Dignità. Sullo sfondo rimane la questione delle sponsorizzazioni
di giochi e scommesse, vietate in Italia dal 2018,
dopo l’approvazione
del cosiddetto decreto Dignità (dl 87/2018). Il mondo del calcio, in
particolare, spinge per un’abolizione del divieto.

Terzo settore. Questa settimana, infine, è arrivata un’altra novità in tema di
sponsorizzazioni e sport.
Una novità che coinvolge gli Enti del terzo
settore iscritti sia al Runts che al Rasd
(il registro del terzo settore e
quello dello sport). Questi Enti potranno percepire i proventi derivanti da
rapporti di sponsorizzazione, promo pubblicitari, cessione di diritti e
indennità legate alla formazione degli atleti, nonché, dalla gestione di
impianti e strutture sportive
, con la precisazione che tali proventi sono
esclusi dal computo dei criteri e dei limiti entro cui è consentito alle Asd e
Ssd di esercitare attività diverse da quelle principali e istituzionali, purché
secondarie e ad esse strumentali

Fonte https://www.italiaoggi.it/news/il-bonus-sponsor-torna-in-campo-2630480?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=diritto-e-sport
 

Scritto da redazione