in ,

Ufficiale la proroga al 30 giugno 2024 per gli statuti di ASD e SSD

...e alla fine, la proroga da tanti auspicata arrivò

Non sorprende certo questo nuovo posticipo che facilita il compito di diverse società sportive, ma sbeffeggia tutti coloro che hanno corso e fatto i salti mortali per rispettare le scadenze oggi disattese

Come nelle migliori tradizioni nazionali, alla fine la proroga, annunciata e da molti attesa, è arrivata. Sapendo delle difficoltà che stanno fronteggiando diverse ASD e SSD è una sorta di panacea, ma il legislatore avrebbe potuto fin dall’inizio considerare le problematiche e rendere più comprensibile e semplice una norma che, da molti, viene considerata sì fondamentale, ma anche una complicazione rilevante dell’operatività.

Nei prossimi giorni pubblicheremo un approfondimento a cura di una delle più affermate esperte in materia la dottoressa Beatrice Masserini (Studio Cassinis).

ph drobotdean by freepik

Nello specifico, comunque, si parla di aggiornare lo statuto recependo quanto previsto dalla Riforma dello Sport: il problema è che, per cavilli di burocratica natura, molti hanno dovuto rivedere le modifiche apportate allo statuto per soddisfare appieno quanto gli organi competenti richiedono.

Il che significa perdere giornate meglio dedicabili ad altre incombenze, ancor più per la maggioranza dei dirigenti che svolge questi compiti come volontariato a guadagno zero.

La beffa è che, chi ha cercato di accelerare e si è dannato per le disposizioni previste e le scadenze da rispettare, oggi apprende che i tempi si sono dilatati non di una settimana o un mese, ma di un semestre.

Bene per la moltitudine di coloro che non riuscivano a raccapezzarsi, auspicando un posticipo della scadenza, di cui si era già parlato su wbox.it nei giorni scorsi – questo il nostro articolo a riguardo collegato a quanto aveva pubblicato ItaliaOggi, che ieri è stata ufficialmente confermata:  https://wbox.it/riforma-e-le-nuove-proroghe-vanificato-limpegno-di-chi-ha-rispettato-le-scadenze/

Lo segnala con l’abituale comunicato social la stessa ItaliaOggi:

ARRIVA LA CONFERMA DEFINITIVA

gli statuti delle Asd e delle Ssd potranno essere modificati entro il 30 giugno 2024, senza imposta di registro.
Oggi, infatti, la Camera ha approvato la legge di conversione del decreto Anticipi, il dl 145/2023, che contiene la proroga.
Lo slittamento è stato introdotto durante il passaggio del testo al Senato.
Oltre agli statuti, confermata anche la proroga al 30 gennaio per le comunicazioni obbligatorie dei rapporti di lavoro relative agli arbitri e ai direttori di gara.

Scritto da redazione